" Il Prof. in Corsica "

Brutta avventura per un navigatore solitario che nelle acque della Corsica ha vissuto momenti davvero "drammatici".

Infatti il nostro navigatore, molto famoso presso i lidi di Spina, Numana, Venezia ma anche di Bardonecchia e Careggine, partito per fare il giro del mondo in solitario e senza scalo, mentre si trovava a circa 100 metri al largo di Punta Campomoro, si è imbattuto in una tempesta tropicale di inaudita violenza. Al grido di “cazza la randa” il nostro eroe ha affrontato il tremendo fortunale che però lo ha sbattuto violentemente nell’acqua, con la sua barca a vela “scuffiata” (in gergo marinaresco vuol dire ribaltata), lasciandolo in balia delle onde.

Moltissimi i bagnanti che hanno assistito annichiliti dalla spiaggia.

I primi soccorritori accorsi sul luogo del naufragio, hanno trovato il navigatore in evidente stato di shock, che preso dal delirio continuava a dire :”sono il PROF, sono il PROF”.

Quando gli hanno detto di ritornare a riva con il gommone di salvataggio, il naufrago ha continuato a farneticare: Oh chi c’è, c’è  anco il Gommone? Io e il Gommone siamo andati insieme in bicicletta, abbiam fatto la Via della Seta, il Tour delle Apuane, siamo amici io e il Gommone, si chiama Gabriele”.

Al rientro in porto le autorità locali non hanno  creduto alla storia del PROF, del  Gommone e dei Tour in bicicletta, e lo hanno condannato alla pratica di ulteriori lezioni di vela,  alla  ammenda  di  € 30 da pagare nel  salvadanaio e allo sberleffo sul  sito internet di un certo gruppo di ciclisti, il mitico TORRETTA BIKE.