" GRAN FONDO DEGLI ETRUSCHI 2006 "

Grande partecipazione come al solito per la compagine porcarese all’ennesima prova valevole per la “coppa Toscana 2006” di Mtb. 21 infatti i Tanaglioni iscritti a quella che si prospettava fin dal principio come una gara dura e ricca di sorprese. Molte le sfide che si dovevano consumare all’interno del team, ne ricordo solo alcune:

  • Filini contro il Ceceno in una lotta all’ultimo sangue per il primato.
  • Bronzo contro il Prof. Anche se non lo ammetteva
  • la Scopa che in preda ad uno slancio osava sfidare il Prof scommettendo una cena “tutto pesce” in un ristorante a scelta del vincente.
  • Il Conte Potta in grande spolvero contro il Prof.
  • Il Ds contro il Chimico
  • Il Tromba contro il DS e il Chimico
  • Infradito (Paolino) contro il Cugino Alessandro da oggi soprannominato “Il Canaccio”
  • Samuele contro se stesso
  • Il Capecchi contro i crampi
  • Sacchetto contro il Meschi per chi arrivava ultimo
  • Chiavetta contro il Chip…

La trasferta in terra degli etruschi non era iniziata nel migliore dei modi, dopo che Alessandro, Paolino (Infradito) e il prof, avevano avuto la bella idea di provare il percorso il giorno prima della gara. Durante la sgambata erano stati assaliti da un grosso cane legato ad una catena comparso davanti a loro all’improvviso. Il peggio è toccato ad Alessandro il quale, prima ha preso un morso sulla scarpa e poi di seguito sul polpaccio con conseguenze ben più gravi. La belva fortunatamente ha finito la catena, altrimenti per i tre poveri ciclisti, la gara sarebbe certamente finita lì.

Prestate le prime cure del caso allo sfortunato Alessandro che da ora in poi sarà ribattezzato “Il Canaccio”, si è deciso di trasportarlo all’ospedale di Cecina per meglio valutare le conseguenze dell’incidente. Fortunatamente, nonostante il grosso morso, contrariamente alla decisione dei medici, Canaccio ha deciso di prendere parte ugualmente alla gara.

Pronti, via a tutto gas… come al solito (45 all’ora)

Filini subito in testa seguito dalla Scopa e dal Prof. Che ben presto però si staccano dal battistrada in grande forma. Dopo 10 km il Ceceno in grande rimonta si porta alle spalle del Filini che riesce tuttavia a mantenere su di lui un certo distacco con il Prof ancora terzo. Bronzo dalle retrovie, nonostante un salto di catena, riesce a riprendere il prof che al 17° km è colto dai primi crampi. Anche il ceceno nel frattempo è attardato da un salto di catena ed è rimontato sia dal Bronzo che dal Prof. Ben presto tuttavia si riporta alle spalle del Filini che va come un treno. La Scopa intanto tira il fiato preparandosi per la seconda parte del percorso e Il Conte ne approfitta per tallonarlo sempre più da vicino fino a raggiungerlo. Intanto il Prof, circa al 25° km è colpito da forti crampi in tutte le gambe ed è costretto ad una prima fermata e poi ad una seconda per un “cappottone” sempre dovuto ai crampi, mentre alle sue spalle si avvicinano minacciosamente il Conte,  Scopa e il DS anch’esso in grande rimonta. Subito dietro si contendono il posto alle spalle del DS sia il Chimico che Chiavetta.

Nelle retrovie Stinchi di Merlo e Sacchetto proseguono a braccetto mentre il Tromba è costretto ad una difficile manovra a causa dello scoppio di un pneumatico che provoca anche la caduta di Infradito.

Anche Samuele a Matteo sono a ridosso del tromba e del “Giovani” che tuttavia riescono a guadagnare del terreno in discesa, cosa che per ora Samuele soffre particolarmente. Bisogna sottolineare comunque i progressi fatti da Samuele, soprattutto nel Fondo e in salita, dove è stato in grado per tutta la gara di dare battaglia anche al Tromba aMatteo e a Bernardini Fabrizio.

Capecchi nel frattempo a causa di un guaio fisico decideva di fare il giro breve seguito da Aspirina, mentre il Del Beccaro continuava nella sua lotta contro se stesso e la fatica…

Sul finire della gara il Ceceno si è avvicinato sempre di Più a Filini che tuttavia ha saputo mantenere il primato anche se per pochi secondi, mentre terzo si è classificato Bronzo e quarto il Prof, nonostante 50km di crampi. Quinto il Conte Potta a pochi secondi dal Prof e sesto La Scopa che ha perso, anche se per pochi minuti la cena con il Professore. Il Ds ha vinto l’ennesima sfida con Chimico anche se per soli 4 minuti, mentre il Tromba, dopo le ultime due buone prove, non ha saputo ripetersi.

Prossimo appuntamento alla “Piazza a Piazza” il 28 maggio.

classifica interna - classifica gf etruschi 2006 - foto